come lavoro

Lavoro con un approccio psicanalitico, centrato sulla persona.

Il fondamento teorico da cui parto è che ogni persona è responsabile del proprio benessere psichico.
Sulla base di questa concezione, diventa comprensibile come nulla, compresa la terapia, può essere fatto al posto di qualcun altro: partiamo tutti, pazienti e terapeuti, dalla stessa dignità, libertà e potenzialità di salute, qualità intrinseche delle persone quanto tali. Ciò che muove il lavoro terapeutico è infatti la domanda di aiuto del paziente, che nessuno, compreso il terapeuta, può formulare al suo posto.
La centralità della persona si concretizza quindi nel lavoro sui suoi vissuti e su ciò che è importante per lei in quel momento.

Credo che il lavoro dello psicologo si fondi su una professionalità solida, che necessita di continuo aggiornamento e supervisione, all’interno di una cornice empatica e accogliente.